CupCake

I cupcake sono dei deliziosi e morbidi dolcetti di origine statunitense che vengono gustati al naturale o molto più frequentemente decorati con creme al burro, creme al formaggio o con golose glasse.
Devono il loro nome alla loro dimensione, infatti sono grandi proprio come una tazzina (cup) e sono l’ideale per accompagnare un buon thè durante una golosa merenda, un caffè o semplicemente da gustare cosi.
I CupCake esistono in tantissime varietà , al cioccolato, al caffè e molto altro ancora.

Oggi vi proponiamo la loro versione base, cioè aromatizzata alla vaniglia e con della scorza di limone, che volendo potrà  essere coperta con una crema di formaggio fresco e zucchero e decorata con praline di zucchero o in tantissime altre varietà.

    Ingredienti per 12 cupcake:

  • Farina 00 120 g
  • Zucchero 120 g
  • Burro a temperatura ambiente 120 g
  • Uova 2
  • Sale fino 1 pizzico
  • Lievito chimico in polvere 3 g
  • Scorza di limone 1
  • Baccello di vaniglia 1

Preparazione

Cupcake

Per preparare i cupcake iniziate procurandovi uno stampo per muffin, possibilmente da 12; collocate quindi in ogni sagoma un pirottino di carta della stessa dimensione. Ponete in una ciotola lo zucchero e il burro a temperatura ambiente
e con le fruste elettriche riducete gli ingredienti in crema, poi aggiungete le uova una ad una , il sale, i semi di una bacca di vaniglia e la scorza di limone grattugiata e continuate a sbattere con le fruste ).

Cupcake

In ultimo incorporate la farina e il lievito setacciati  e mescolate con un cucchiaio di legno fino a che l’impasto si presenterà liscio e omogeneno . Distribuite l’impasto ottenuto nei 12 pirottini stando attenti a non superare la metà in volume; cuocendo infatti, il cupcake non deve debordare ma arrivare al massimo a filo della pirottina. Infornate i cupcake in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, fino a che saranno leggermente dorati in superficie. Servite quindi i vostri cupcake al naturale o decorati con creme al burro, creme al formaggio o glassa!

Conservazione

Conservate i cupcake sotto una campana di vetro per 4-5 giorni.
Se avete decorato i vostri cupcake con panna o creme dovrete conservarli in frigorifero per 3 giorni al massimo.

 

Crema Al burro

La crema al burro (o buttercream) è una glassa utilizzata per decorare e farcire sia cupcake che torte, ma è anche un ottimo alleato della pasta di zucchero.

Ingredienti Per la crema al burro (15 minuti di preparazione)
-Burro 80 g
-Zucchero a velo 250 g
-Latte 1 cucchiaio

Oggi vi parliamo della crema al burro (chiamata anche buttercream o glassa al burro) qualche spunto per poterla modificare secondo i vostri gusti e secondo l’uso che vorrete farne, infatti partendo dalla ricetta base potrete decidere di aromatizzarla, colorarla ed utilizzarla per farcire, decorare o per isolare le torte dalla pasta di zucchero.
Si tratta di una crema usata molto nella preparazione di dolci americani, infatti può essere usata dai cupcakes alle torte ma è ottima sia da gustare come si farebbe con una qualsiasi crema da farcitura, ma anche come “stucco” per far sì che le vostre torte decorate in pasta di zucchero risultino perfette.

Preparazione a freddo o a caldo?

Di solito, la preparazione della crema al burro non implica l’utilizzo di calore, tranne che, nelle versioni che prevedono le uova, non si vogliano pastorizzare preparando uno sciroppo oppure preparare la meringa (nello specifico quella italiana o svizzera, mentre per quella francese non è prevista cottura), ma anche in questo caso, non sarà il burro ad entrare in contatto con la fonte di calore (infatti la base di meringa dovrà essere a temperatura ambiente prima di essere aggiunta a questo).

-Per iniziare bisogna tagliare a pezzetti il burro e montarlo con le fruste sino a renderlo spumoso come una panna montata. (Per compiere questa operazione si può usare sia una frusta a mano che elettrica) e un ottimo risultato si ottiene anche utilizzando una planetaria.

-In seguito occorre aggiungere lo zucchero a velo, un cucchiaio per volta, mescolando delicatamente; quando si avrà difficoltà nell’amalgamarlo aggiungere il latte (solo quello che serve a rendere il composto spalmabile), continuare sino a che tutto lo zucchero non sarà stato incorporato nel composto.
Poi aromatizzare e colorare la crema al burro a vostro piacere.

-Aromatizzare la crema al burro è facilissimo. Potrete utilizzare aromi sottoforma di liquidi utilizzandoli al posto del latte, provate con liquori (perfetti whisky, rum e brandy), sciroppi, caffè, cioccolato fuso, ma anche passata di frutta, in questo caso basterà utilizzarli al posto del latte; se invece vorrete aromatizzare con qualcosa di cremoso come la crema di nocciole o di solido come la scorza d’arancia, non dovrete fare altro che aggiungerne un cucchiaino alla dose di crema che avrete ottenuto con la mia ricetta.
-Per colorarla, invece, potrete usare sia colori alimentari in gel che in polvere. In quest’ultimo caso, sciogliete il pigmento nel latte o nel liquido che avete scelto per aromatizzare la crema. Personalmente preferisco i colori in polvere perché più facili da modulare; inoltre, sono più indicati se si vogliono ottenere colori intensi.

Della crema al burro esistono diverse varianti. Ci sono le versioni vegane della crema al burro senza uova e derivati del latte che prevedono l’utilizzo di margarina vegetale al posto del burro, oppure la versione con yogurt che, però, non rende la crema buona da utilizzare con la pasta di zucchero in quanto genererebbe troppa umidità. C’è addirittura chi sostituisce lo zucchero con i datteri oppure chi unisce al burro lo strutto o la margarina così da rendere la crema più consistente.

Ci sono poi le versioni che prevedono l’utilizzo di uova, in alcuni casi i tuorli (crema al burro francese) ed in altri gli albumi, in questo caso di parlerà di crema al burro a base di meringa. Un’ulteriore versione è quella tedesca che consiste nell’aggiunta di crema pasticcera nel burro e di zucchero a piacere. In generale, la crema al burro consiste in una parte grassa che incontra lo zucchero a velo. Il rapporto tra le due parti va da 1:2 a 1:5, dove la parte in minoranza è sempre quella grassa. L’utilizzo di liquidi, come il latte, è al solo scopo di rendere più cremoso e spalmabile il composto. Riducendo il rapporto tra burro e zucchero (ad esempio 1 parte di burro e 2 di zucchero) otterrete una crema più setosa, stessa cosa succede nelle preparazioni che prevedono l’uso delle uova.

La migliore crema al burro per glassare e decorare è considerata quella con base di meringa, per farcire, invece si predilige quella francese o tedesca, mentre per essere utilizzata come isolante risulta ottima quella base che prevede solo burro e zucchero a velo con al massimo un cucchiaio di latte.
Ricordate che la crema al burro non è una ganache!

Per conservate la crema al burro occorre porla in un contenitore ermetico e in frigorifero, anche se resiste bene (specialmente con grandi percentuali di zucchero a velo) anche a temperatura ambiente. È possibile congelarla per usi futuri. Unici inconvenienti della conservazione, il fatto che si solidifichi, quindi richiederà una lavorazione ulteriore con le fruste una volta scongelata o uscita dal frigorifero (sarebbe meglio lasciare che la crema torni a temperatura ambiente prima di lavorarla); è per questo che vi consiglio di prepararla al momento del suo impiego.
Consigli

È consigliabile preparare la crema al burro poco prima del suo utilizzo in quanto questa tende a rapprendersi sia a temperatura ambiente che, a maggior ragione, in frigorifero. Se utilizzerete la crema al burro per cupcake o per stuccare le torte prima di ricoprirle con la pasta di zucchero, scegliete lo strumento con il quale vi sentite più a vostro agio, vanno benissimo spatole, ma anche lecca pentole o semplici coltelli, l’importante è che la torta risulti coperta di crema in ogni sua parte. Se invece vorrete utilizzarla per farcire o decorare, il vostro alleato sarà la sac à poche, ma se non vi sentite sicuri nell’utilizzarlo, non temete, anche un semplicissimo cucchiaio può dare grandi soddisfazioni. In cucina, l’importante è stare bene e divertirsi !!!

 

Grazie e alla prossima ricetta!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *